Presentazione

Last update 14 May 2021

Un piccolo paese dal grande passato

 

Rocca d’Arazzo, circa 12 chilometri a sud est di Asti, si erge in posizione dominante su un lungo crinale che costeggia la sponda destra del Tanaro, come un bel balcone su questo fiume: proprio alla posizione strategica si deve la ricchezza e l’antichità della sua storia.
Rocca è così descritta da Michele Passarino: “Adagiata sulla dorsale di dolci, ondulate, strette e parallele colline” e le sue tre frazioni Santa Caterina a sud ovest, San Carlo e Sant'Anna a sud, tutte con toponimi di santi, da sempre vengono chiamate le costellazioni, perchè la loro posizione sulla cresta dei colli di fronte al capoluogo, danno l’idea di corpi celesti che gravitano attorno ad una stella principale, ma ne sono parte integrante: la storia di Rocca è anche la storia delle sue frazioni.
Di Rocca si possono apprezzare i profumi: quello delicato dei fiori di cappero, che a fine giugno si schiudono eleganti ed insoliti tra i cespugli aggrappati alle antiche mura medievali, e quello intenso dei tartufi, tra i più pregiati al mondo, scovati dai “trifulau”, con l’aiuto dei fedeli “tabui”, nelle notti nebbiose di ottobre e novembre.
Ci si può stupire inciampando nelle conchiglie fossili, testimoni di mari preistorici, mentre si passeggia su di una collina sabbiosa, un tempo ricoperta di pregiati vitigni.
E si possono scoprire i luoghi in cui hanno vissuto antichi guerrieri, vescovi medievali, nobili di alto casato e tante persone semplici ma ospitali, come quelle che ancora oggi vi accoglieranno.
Venite a trovarci!!


Stemma di Rocca d'Arazzo


Mappa del territorio comunale


Mappa del concentrico


Santa Caterina


San Carlo


Sant'Anna


Un trifulau con il suo cane


Conchiglie fossili


Fiore di cappero