Regione Piemonte

Cambio di abitazione nel territorio comunale

Ultima modifica 6 dicembre 2018

Cambio di abitazione nell'ambito del territorio comunale

La denuncia si presenta presso l’Ufficio Anagrafe entro 20 giorni dalla data in cui è avvenuto il cambio di abitazione.
Ogni cittadino maggiorenne può denunciare il cambio di indirizzo per sè, per gli altri componenti la famiglia anagrafica, per le persone sulle quali esercita la potestà, per le persone sulle quali esercita la tutela.

Per coloro che :

  • entrano a far parte di un nucleo familiare già residente (anche se non necessariamente nello stesso stato di famiglia):

all'atto della denuncia è necessario il consenso di un maggiorenne di detto nucleo.

Al momento della denuncia, le persone che non sono legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione o tutela, coabitanti nella stessa unità immobiliare, dovranno dichiarare - su apposito modulo - se intendono:
- costituire un unico nucleo familiare in ragione dell’esistenza di vincoli affettivi
oppure
- costituire distinti nuclei familiari in ragione dell’assenza di vincoli affettivi.

Detta dichiarazione dovrà essere sottoscritta, alla presenza dell’operatore anagrafico, da tutti gli interessati.
nota bene:
In caso di impossibilità a presentarsi, potrà essere accolta la richiesta già sottoscritta dall'altro o dagli altri componente/i purchè accompagnata per le persone non presenti dalla fotocopia integrale di un valido documento di riconoscimento
L’Ufficio Anagrafe provvede alla variazione dell’indirizzo sulla patente di guida e/o libretto di circolazione di veicoli.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE
Valido documento di riconoscimento. Copia della patente di guida e libretto di circolazione di veicoli dei componenti della famiglia anagrafica.